SAM 2015 a Catanzaro

>>Scarica qui la locandina

 

Sabato 3 ottobre Parco della Biodiversità Mediterranea (Scuola Agraria)
Ore 10:00 flashmob in contemporanea con le altre piazze d’Italia per sostenere l’allattamento materno. Indossare una maglietta bianca.
  Ore 10:00-12:30 16:30-18:30 punto informazioni nel parco – dimostrazioni gratuite di supporti per portare in fascia – pannolini lavabili – baby massage.
Domenica 4 ottobre Parco della Biodiversità Mediterranea (Scuola Agraria)
Ore 10:00-12:30, 16:30-18:30 punto informazioni nel parco – dimostrazioni gratuite di supporti per portare in fascia – pannolini lavabili – baby massage.
Lungomare Catanzaro Lido (Ancora)
Ore 10:00-12:30, 16:30-18:30 punto informazioni – dimostrazioni gratuite di supporti per portare in fascia – pannolini lavabili – baby massage.
Lunedì 5 ottobre Azienda Ospedaliera “Pugliese Ciaccio” (Biblioteca H Pugliese)
Ore 17:00-18:30 incontro aperto con le Ostetriche: “Allattamento e lavoro: mettiamoci al lavoro!”
Mercoledì 7 ottobre Catanzaro Lido – Bar Bausan (Via Bausan)
Ore 17:00-18:30 il “The delle Mamme”, per concludere la SAM 2015. Incontro aperto a tutti, indossare una maglietta bianca.

 

– RELAZIONE –

“Per le donne che il lavoro se lo sono guadagnato, per le donne che hanno sempre lavorato” recita la canzone il “Rap del lavoro e dell’ allattamento”.

Questo è stato il motto delle iniziative organizzate a Catanzaro dal 3 al 7 Ottobre 2015, in occasione della Settimana mondiale per l’Allattamento Materno, in una realtà in cui allattamento e lavoro difficilmente coesistono. Di seguito il resoconto delle attività svolte, realizzate grazie al contributo delle seguenti asociazioni:

  • Acquamarina
  • Innecesareo
  • L’acchiappasogni
  • Il primo respiro
  • Tabit
  • NaturalmenteMamma

3 – 4 ottobre. Ore 10:00/18:30

Parco della Biodiversità Mediterranea e Lungomare Catanzaro Lido.

In un sabato ed una domenica di sole, tra una passeggiata ed un’altra, le mamme, le ostetriche, i volontari e intere famiglie si sono ritrovati al Parco e sul Lungomare della città, a discutere dell’importanza dell’allattamento al seno, attraverso quesiti o semplici attività.

Dalle 10:00 alle 18:30, mentre i bambini erano intrattenuti da giochi, musica, palloncini e da qualche storia letta sotto lo stand, i genitori, le ostetriche, una osteopata, le educatrici e i volontari delle diverse associazioni che hanno aderito alla manifestazione, tutti con una maglia bianca, si confrontavano sulle tematiche dell’allattamento.

Nell’arco della giornata si sono susseguiti:

  • il flash-mob allattamento (il giorno 3 ottobre al Parco) durante il quale alcune Mamme (circa una decina) hanno condiviso con tutti il momento dell’Allattamento dei loro bimbi;
  • dimostrazioni del baby massage;
  • presentazioni dei pannolini lavabili e dei i supporti per portare i bambini in fascia;
  • attività ludiche per i bambini;
  • interventi di Mamme che hanno ricordato le loro esperienze di allattamento, sia positive che negative, e le hanno scritte all’interno di un piccolo quaderno intitolato “Storie di Latte”.

Abbiamo incontrato Donne rattristate per non aver potuto attaccare al seno il proprio piccolo (forse per una carente assistenza post-natale?), Donne felicissime di aver vissuto l’allattamento con tranquillità e per un lungo periodo, altre Donne che hanno, simpaticamente, parlato di “tristezza post fine allattamento”.

5 ottobre. Ore 17:00/18:30

Biblioteca dell’Ospedale Pugliese – Dibattito sull’Allattamento

Questo evento ha visto la partecipazione ed il confronto diretto tra gli studenti dei Corsi di Laurea in Ostetricia e di quelli di Pediatria, con le ostetriche ospedaliere, una consulente IBCLC e una Mamma volontaria che ha intrapreso il percorso per diventare consulente LLL.

Dalla discussione è emerso l’interesse per gli studenti di approfondire le tematiche relative all’Allattamento, che ritengono sia attualmente trattato troppo poco efficacemente nell’ambito dei loro studi universitari. I ragazzi e le ragazze presenti hanno rappresentato il loro rammarico per non essere formati adeguatamente sull’Allattamento, in considerazione del fatto che fornire consulenza e supporto alle neo-Mamme rientra a pieno titolo tra le prerogative della loro futura professione.

Al termine della riunione è stato pertanto stabilito all’unanimità di richiedere alle Autorità preposte l’attivazione di un Corso Pratico di Counselling in Allattamento, gratuito, destinato agli studenti ma aperto anche ai volontari delle associazioni che ne facciano richiesta.

La direzione Universitaria ha accolto con favore la richiesta, ed ha di conseguenza pianificato lo svolgimento del suddetto corso a partire dal mese di gennaio 2016.

7 ottobre. Ore 17:00/18:30

Caffè Bausan – Il thé delle Mamme per salutare la SAM.

La SAM nella città di Catanzaro si è conclusa magnificamente il 7 ottobre in un Caffè del paese marinaro, dove tutti i volontari, e i professionisti coinvolti nelle diverse attività sviluppate nell’arco delle diverse giornate (ostetriche, consulenti IBCLC, osteopati ed educatrici) si sono riuniti, insieme alle Mamme e ai loro bimbi, per uno scambio di emozioni ed esperienze diverse, interessanti e costruttive, vissute in occasione della SAM.

Davanti a un thè e un cappuccino, tra una ciucciata di latte e un biscottino, sono stati commentati:

  • l’entusiasmo, la soddisfazione per il lavoro compiuto, la voglia di ripetere questa esperienza il prossimo anno, da parte dei volontari che hanno aderito alle iniziative;
  • la gioiosa partecipazione delle Mamme che hanno voluto condividere la loro esperienza di allattamento;
  • l’interesse e il gradimento riscontrato nei cittadini (donne, ma anche uomini) contattati in occasione delle varie attività svolte nei luoghi pubblici, al parco ed al lungomare;
  • la pronta adesione degli studenti e delle studentesse di Ostetricia e Pediatria, che hanno chiesto ed ottenuto, con il tramite delle ostetriche ospedaliere, l’attivazione di un Corso Pratico di Counselling presso l’Università di Catanzaro.

Queste riflessioni ci hanno fatto capire che, in misura proporzionale alle risorse che abbiamo potuto mettere in campo, il nostro obiettivo è stato raggiunto: realizzare una SAM piena e soddisfacente, volta a sensibilizzare sull’argomento i cittadini e le istituzioni, per provare a raggiungere anche quelle persone che normalmente vivono con distacco e disinteresse la tematica Allattamento.

Ogni Donna che abbiamo avuto modo di incontrare durante le manifestazioni della SAM, ha riportato con sé non solo quel piccolo braccialetto regalato dagli organizzatori, ma anche un insieme di emozioni e una rinnovata consapevolezza del valore dell’Allattamento, che auspichiamo potrà condividere con le altre Mamme che incontrerà sul suo percorso.

La strada è lunga, ma probabilmente questa è la direzione giusta.

Rispondi