Premio “Moizza Favaro”

moizza

23 settembre 2013

Care mamme, consulenti, e cari tutti, la SAM si avvicina e come promesso, eccoci qua a bandire un premio in memoria della nostra amica e collaboratrice Moizza.

Tutti noi, componenti dei Consigli Direttivi di MAMI e IBFAN Italia, portiamo ancora nel cuore la struggente nostalgia per una persona davvero speciale, con cui abbiamo avuto la fortuna di collaborare negli anni passati.

Tuttavia, vogliamo celebrare lo spirito e la vitalità di Moizza, per questo desideriamo onorarne con questo premio il nome, il lavoro, la carica positiva e la dedizione alla causa del sostegno alle mamme e ai bambini.

Ecco le regole relative all’assegnazione del

Premio “Moizza Favaro”

Il premio verrà assegnato dalla giuria, formata dalle persone che fanno parte dei Consigli Direttivi di IBFAN Italia e MAMI, ad una delle iniziative che si svolgeranno in occasione della SAM, purché organizzata da un gruppo o associazione non a scopo di lucro. Concorreranno quindi automaticamente tutte le iniziative di cui perverrà la documentazione al Movimento Allattamento Materno Italiano – MAMI (info@mami.org) – vedi sezione sulla SAM 2013.

Il premio verrà assegnato, entro la fine dell’anno 2013, a quella iniziativa che a nostro giudizio sarebbe piaciuta di più a Moizza e/o ne rispecchia quelle che erano le sue principali attitudini e campi di azione, nel corso della sua attività nelle nostre associazioni. Nella scelta dell’iniziativa da premiare, si terrà conto anche del tipo di organizzazione che l’ha realizzata, in modo da premiare anche lo sforzo organizzativo oltre che l’idea e la sua attuazione.
Il premio consiste in 10 magliette (T-shirt) e 10 tazze eco-solidali prodotte da CUAMM – medici con l’Africa, con la scritta “Prima le mamme e i bambini”, vedi: http://www.mediciconlafrica.org/gadget-solidali e in aggiunta un pacco contenente 5 libri su argomenti come allattamento, alimentazione infantile, e temi correlati al maternage e all’accudimento dei bambini piccoli.

I Consigli Direttivi di MAMI e IBFAN Italia

SCARICA QUESTO COMUNICATO IN VERSIONE PDF

Rispondi