ALLATTAMENTO al SENO nelle strutture sanitarie in Italia. Report sulla SURVEY NAZIONALE 2014

cover-report-survey-tasALLATTAMENTO al SENO
nelle strutture sanitarie in Italia

Report sulla SURVEY NAZIONALE 2014

a cura del Tavolo Tecnico Operativo Interdisciplinare
sulla Promozione dell’Allattamento al Seno

SCARICA IL DOCUMENTO

Dalla premessa:
Nella primavera del 2014 è stata avviata una survey sull’allattamento al seno in Italia, promossa dal TAS (Tavolo tecnico Allattamento al Seno) a livello degli Assessorati della Sanità Regionali e delle Province Autonome di Trento e Bolzano.
Obiettivo di questa indagine è di verificare se a livello regionale siano effettuati una serie di interventi, che notoriamente si correlano con la promozione dell’allattamento al seno.
L’indagine ha coinvolto le aziende ospedaliere e/o universitarie con punti nascita e le aziende territoriali.
Una serie di dati simili (dati statistici alla dimissione, a 3/6 mesi e/o alle vaccinazioni, informazioni relative al personale sul territorio, esistenza di una policy, ecc…) è stata richiesta anche alle aziende territoriali. In aggiunta, alle aziende con punti nascita e a quelle territoriali sono state richieste anche informazioni relative a percorsi di programmazione atti a promuovere l’allattamento nelle strutture sanitarie, in particolare sulla BFHI (iniziativa ospedale amico dei bambini) e sulla BFCI (iniziativa comunità amica dei bambini).
La proposta di questa survey è finalizzata non solo ad acquisire ulteriori informazioni sull’allattamento nelle strutture sanitarie, ma anche a creare un’occasione per sensibilizzare gli Assessorati regionali/provinciali sull’obiettivo specifico della promozione dell’allattamento al seno. Si precisa che sono stati accettati dati epidemiologici sull’allattamento al seno che riguardano l’intero anno solare precedente (tutto il 2013) e dati che si riferiscono a parte dell’anno in corso. La risposta in termini di partecipazione è stata buona: 17 Regioni su 19 hanno risposto oltre alle Province autonome di Trento e Bolzano.

Rispondi